Cos’è il Pellet Gold

Tutela della qualità in Italia

Pellet Gold non è la semplice indicazione dei parametri e delle caratteristiche che deve avere il combustibile ma un sistema di attestazione al di sopra delle parti, basato su precise regole di funzionamento, tese a determinare che il prodotto soddisfi i requisiti indicati nei documenti di riferimento.
Si basa sulle normative CEN/TS 14961, DINplus, ÖNORM M 7135 e sui limiti introdotti dal Pellet Fuel Institut (PFI) americano.
Nel sistema Pellet Gold sono stati scelti i parametri chimico-fisici e dendroenergetici più opportuni, cercando di elevare quanto più possibile la qualità, considerando, tuttavia, le peculiarità e le caratteristiche del mercato italiano. Un elemento aggiuntivo introdotto da AIEL, non presente in nessun altro sistema di certificazione, è il contenuto di formaldeide (HCHO), fondamentale per poter verificare l’eventuale presenza di materiali in combustione potenzialmente pericolosi per la salute, quali colle e vernici.
I limiti di accettabilità per i parametri che caratterizzano il pellet di legno sono riportati nelle seguenti tabelle.
I parametri sono stati suddivisi in due liste, una il cui mancato rispetto è indice di non conformità al disciplinare e una contenente parametri importanti da monitorare i cui valori limite sono consigliati ma non condizionanti il rilascio dell’attestazione.

 

Parametri il cui mancato rispetto crea condizione di non conformità.

Parametro U.M. Limiti Aiel Grado di Tolleranza
Contenuto idrico (tal quale) %su < 10
Ceneri %ss ≤ 1 + 0,05
PCI MJ/kg ≥ 16,9 – 0,2
Azoto – (N) %ss ≤ 0,3
Cloro – (Cl) %ss < 0,03
Zolfo – (S) %ss < 0,05
Piombo – (Pb) mg/kg < 10 La concentrazione totale dei 4 metalli deve essere
≤ 20 mg/kg t.q. (vd. UNI/TS 11263)
Mercurio – (Hg) mg/kg < 0,05
Cadmio – (Cd) mg/kg < 0,5
Cromo – (Cr) mg/kg < 8
Massa sterica kg/m3 > 600
Durabilità meccanica % ≥ 97,7
Formaldeide (HCHO) mg/100g ≤ 1,5 + 0,5
Agenti leganti < 2% Indicare valore

 

Nel caso in cui il risultato dell’analisi ricada nel limite di tollerabilità, dovrà essere effettuata una seconda verifica. Il superamento del limite è, quindi, permesso solo in via temporanea.

 

Parametri il cui mancato rispetto non crea condizioni di non conformità.

Parametro U.M. Limiti Aiel Grado di Tolleranza
Rame – (Cu) mg/kg < 5 + 5
Arsenico – (As) mg/kg < 0,8 + 0,2
Zinco – (Zn) mg/kg < 100
Sodio – (Na) %ss < 0,03

 

Perché parliamo di attestazione e non di certificazione?

Perché AIEL non è un ente di certificazione di parte terza e, puntando su credibilità e trasparenza, abbiamo deciso di non utilizzare impropriamente il termine certificazione.

 

A che tipo di pellet si riferisce?

L’attestazione può essere attribuita al pellet ottenuto da legno non contaminato così come stabilito della vigente normativa italiana D.Lgs. 3. aprile 2006 n, 152 – Allegato X alla parte quinta, parte II, sezione 4. In modo specifico possono essere impiegate le seguenti tipologie di materia prima, in base alla normativa europea UNI CEN TS 14961:2005

– 1.1.2.1 tronchi di latifoglie
– 1.1.2.2 tronchi di conifere
– 1.2.1.1 legno non trattato dell’industria del legno privo di corteccia
– 1.3.1.1 legno non trattato post-consumo privo di corteccia
– miscele e miscugli delle categorie precedenti

 

Chi può richiedere l’attestazione?

Possono accedere all’attestazione le aziende che sono:
– imprese produttrici
– rivenditori/importatori, che commercializzano con il proprio marchio prodotti realizzati da terzi